Lift automatici verticali per magazzini ed archivi

Magazzini e archivi automatici: intelligenti, perché utilizzano al meglio lo spazio disponibile, gestiscono dati, aggiornano costantemente le informazioni ed incrementano la produttività. Per lavorare tutti i giorni in spazi organizzati ed efficienti. Sono ampiamente utilizzati per lo stoccaggio e il prelievo di articoli di piccole e medie dimensioni garantendo il massimo sfruttamento dello spazio verticale ed orizzontale, incrementando le operazioni orarie di prelievo e deposito, riducendo gli errori, migliorando la sicurezza ed ergonomia degli operatori e la protezione delle merci.

Consentono anche un monitoraggio in tempo reale delle merci stoccate Le tipologie di magazzini e archivi più utilizzate sono quelle a piani traslanti e a piani rotanti.

Ordina per:

Magazzini automatici verticali piani traslanti

magazzino verticale piani traslanti
I magazzini verticali automatici a piani traslanti sono armadi chiusi che consentono un’elevata intensità di stoccaggio, sfruttando al massimo le a...

Archivi automatici verticali a piani rotanti

archivio rotante
Gli armadi rotanti automatici sono la soluzione per lo sfruttamento ottimale delle altezze dei locali sia nei magazzini che negli archivi. Vengono di solito imp...



L'archivio dei documenti e lo stoccaggio delle merci si semplifica grazie ai magazzini automatici, un modo moderno di intendere la gestione delle merci. Le caratteristiche dei magazzini intelligenti sono la facilità di gestione, il monitoraggio in tempo reale e il risparmio di risorse con la riduzione dei rischi di errore. Gli automatismi e i programmi informatici consentono di raggiungere tali risultati.

Le strutture utilizzano lo spazio disponibile nel miglior modo, raccolgono i dati con i relativi aggiornamenti in modo costante, permettendo di aumentare la produttività. L'efficienza che si può raggiungere è dovuta all'impostazione degli standard di elevata qualità e soprattutto dall'interazione dei programmi informatici con i macchinari per il prelievo e il deposito dei prodotti.

Si possono movimentare tutte le tipologie di merci e adattare alle imprese o attività commerciali di qualsiasi dimensione, sfruttando lo spazio nei locali adibiti allo stoccaggio degli articoli con strutture poste in verticale e in orizzontale. L'uso di tutto lo spazio permette di programmare al meglio ogni azione, così da pianificare prelievi e depositi secondo orari prestabiliti, escludendo errori e garantendo la sicurezza di addetti e merci.

Infatti ogni passaggio viene sottoposto a monitoraggio per sapere sempre dove si trova la merce e quale sia la quantità conservata nel magazzino. Queste opportunità derivano dai magazzini automatici, di cui esistono molte varianti: a piani traslanti, verticali, orizzontali e rotanti.

La scelta del sistema più adatto va fatta tenendo conto di diversi fattori come la dimensione del magazzino, il flusso e la quantità delle merci, la movimentazione degli articoli e ovviamente il tipo di prodotti trattati.

Magazzini e archivi automatici consentono anche di custodire i documenti, inseriti in impianti che permettono il prelievo e la consultazione, a volte senza rimuovere i plichi dalla loro posizione, come accade con i piani rotanti. Grazie ai software dedicati le operazioni possono essere svolte dalla tastiera del proprio computer. La gestione magazzini automatici mette in comunicazione magazzini e archivi con le attrezzature informatiche dell'ufficio.

I vantaggi dei magazzini automatici

L'Università SDA Bocconi School of Management ha condotto uno studio recentemente che ha esaminato la logistica. Il risultato interessante riguarda un dato in particolare: le aziende, a seconda del volume di merci, spendono una somma del budget tra l1,52% e il 46% nella logistica. Questa informazione lascia comprendere facilmente l'importanza di usare metodi innovativi come i magazzini automatizzati che permettono di efficientare la gestione delle operazioni di stoccaggio, invio e ricezione.

I magazzini intelligenti permettono di avere numerosi vantaggi:

• ottimizzazione degli spazi grazie a un monitoraggio continuo delle merci e del loro posizionamento;
• aumento del livello di servizio attraverso un'attività di deposito e prelievo delle merci mirata e pianificata;
• miglioramento della produttività con la velocizzazione e sicurezza di ogni operazione logistica riferita al magazzino;
• aumento della protezione di operatori e merci con un passaggio controllato e reso preciso dal sistema automatico;
• riduzione dei costi grazie all'ottimizzazione dell'uso degli spazi all'interno del magazzino;
• riduzione del numero di addetti con il decremento dei rischi di errore per lo spostamento delle merci;
• efficienza nelle consegne che diventano più rapide, puntuali e complete.

La realizzazione dei magazzini automatici viene personalizzata in base alle reali esigenze della clientela e si applicano software gestionali dedicati. I fattori che incidono sulle scelte sono diversi, ma sicuramente si deve partire dalla dimensione del magazzino, dal volume di ingressi e uscite di merci e dalla tipologia di struttura e prodotti da stoccare e gestire. Una volta raccolte le informazioni si può procedere con la creazione del sistema gestionale del magazzino, formando il personale dedicato.

L'utilizzo dei magazzini automatici

Gli ambiti di applicazione dei software gestionali per i magazzini sono i più disparati. Vanno bene con le farmacie, con lo stoccaggio attraverso pallet, utensili, lamiere, minuterie, stampi, profili, barre e pannelli. Le unità di carico da movimentare sono di vario genere. Non ha importanza il tipo di materiali da ricevere e inviare e neppure la composizione del magazzino, con il programma informatico basta verificare le caratteristiche e strutturare il locale in modo adeguato allo spazio e ai carichi da sopportare, abbinando le strutture al programma informatico.

Infatti è possibile, impostando le informazioni, all'atto della progettazione, lavorare all'ottimizzazione dello spazio e dello spostamento delle merci.

Le tipologie di magazzini automatici

Il raggiungimento dell'efficienza del magazzino dipende dal sistema utilizzato, da scegliere tra le diverse opzioni ci sono magazzini verticali, orizzontali, rotanti, autoportanti, a cassetti traslanti. A seconda dello spazio a disposizione si va a strutturare il locale in modo da sfruttare al meglio ogni spazio. I ripiani e i pannelli vengono costruiti in modo da agevolare il movimento delle merci con i vari automatismi, senza lasciare punti vuoti.

I magazzini verticali

Sono moltissimi gli stabilimenti in cui è necessario stoccare le merci in altezza, ecco perché apportare l'automazione può consentire l'ottimizzazione dello spazio. Con i magazzini verticali si ha la necessità di creare scaffali alti e manovrare le merci in modo da raggiungere i punti a determinate distanze da terra. Creando magazzini verticali automatici con una giostra si possono eseguire le diverse operazioni per depositare e prelevare dal pavimento in completa ergonomia ed elevare gli articoli al punto in cui vanno stoccati.

Qualsiasi tipo di prodotto può essere movimentato, il sistema in altezza viene proposto in modelli differenti a seconda della portata e può raggiungere altezze importanti. Tra gli impianti disponibili ci sono i magazzini automatici per lamiere, ad esempio, predisposti per movimentare i materiali di varia dimensione e soprattutto presi sciolti o in confezioni. Lo stoccaggio automatizzato verticale si presta per una grande varietà di usi e di strutture, sia per i materiali più pesanti e ingombranti, sia per le merci più piccole. I sistemi di stoccaggio automatizzato verticale sono molto diffusi nelle piccole e medie imprese dove lo spazio è più limitato. I produttori di magazzini verticali automatici propongono diverse soluzioni calibrate sulle reali esigenze dell'impresa.

I magazzini rotanti automatici

Tra i magazzini automatizzati ci sono varie formule per consentire lo sfruttamento dello spazio e per ospitare le varie tipologie di merci. Una delle opzioni più interessanti è rappresentata dai magazzini rotanti automatici. In condizioni di spazio limitato, in combinazione all'esigenza di conservare le merci con un elevato livello di sicurezza, come ad esempio accade nelle industrie tessili con lo stoccaggio dei coloranti chimici per tintoria.

Grazie ai comandi con pulsanti si può decidere di svolgere le operazioni manualmente o automaticamente. Ci sono vari modelli e quindi si può acquistare quello più adatto alle proprie esigenze. I magazzini automatici rotanti sono facili da usare e garantiscono un risparmio di spazio a fronte di una mobilità dei prodotti senza muoverli dal loro posto.

Magazzini automatici per pallet

La logistica moderna deve affrontare sfide importanti, come il risparmio economico, la velocizzazione dei processi, la precisione e la puntualità. In questo contesto i magazzini di stoccaggio automatico diventano un alleato importante per chi deve gestire la ricezione, la conservazione e la spedizione delle merci di ogni genere. I magazzini automatici per pallet hanno l'obiettivo di ottimizzare i procedimenti di gestione delle merci, dall'arrivo alla partenza.

Per consentire di avere tutti i vantaggi offerti da questo tipo di sistema ci vogliono tre elementi:

traslo elevatori per pallet: sono macchine che si occupano di stoccare i pallet muovendosi tra i diversi corridoi degli scaffali. Si possono impostare in modo da eseguire tutte le operazioni, inclusa l'individuazione dei colli in maniera automatica;
traslo elevatori trilaterali automatici: servono a velocizzare la movimentazione delle merci consentendo una riduzione dei costi;
sistemi di trasporto per pallet: sono sistemi di trasporto che collegano vari punti del magazzino e permettono di portare le merci su pallet da un punto ad un altro. La lunghezza e il percorso sono modulabili secondo le esigenze di spazio del locale. Si possono creare magazzini automatici verticali per pallet, così da sfruttare lo spazio in altezza.

I magazzini automatici per utensili

Nelle piccole e medie aziende può risultare particolarmente utile usufruire di automatismi per lo stoccaggio, la gestione e la distribuzione degli utensili adoperati per la produzione e per le diverse funzioni interne all'impresa. I magazzini automatici per utensili nascono proprio con questo scopo. Ci sono diverse versioni dei sistemi applicabili, ma ad accomunare le soluzioni preferite dalle aziende ci sono alcuni elementi:

• vassoi traslati che compongono il magazzino robotizzato per migliorare la gestione dell'organizzazione della merce;
• programma per realizzare l'inventario degli utensili, registrando prelievi e depositi in relazione ai diversi usi;
• scambio di dati tra i diversi computer aziendali.

I vantaggi tipici di questo sistema sono riconducibili alla riduzione delle scorte di magazzino e dei consumi, monitorando la distribuzione degli utensili.

Magazzini automatici per farmacie

Le farmacie e le parafarmacie rappresentano luoghi d'eccellenza per la salute e il benessere delle persone, ma la loro gestione deve essere paragonata a quella di una normale azienda. L'obiettivo è quindi quello di ridurre i costi e aumentare la produttività. Con i magazzini automatici per farmacie si hanno le fasi di carico e consegna robotizzate e un computer che registra i dati sulla posizione, sulla quantità, sull'arrivo e sulla vendita dei prodotti, così da conoscere sempre l'esatta situazione del magazzino. Lo spazio viene ottimizzato a seconda della forma e delle dimensioni del locale.

Con i magazzini farmaceutici automatizzati si possono inserire gli scaffali su uno o più piani e persino sui soppalchi, il meccanismo è silenzioso e non servono le normali cassettiere della farmacia. I magazzini automatici a cassetti sono comunque disponibili e possono essere scelti se ritenuti più comodi da gestire, ma certamente vanno dimensionati in modo da facilitare la gestione con l'automazione.

I magazzini automatici per barre

Il deposito e il prelievo avvengono in modo automatizzato e il materiale può essere gestito in fasci o in pezzi singoli, sia grezzi sia lavorati, senza limiti di peso o lunghezza. I magazzini automatici per barre permettono di risparmiare spazio a terra, di inventariare tutti i prodotti con precisione, aumentare la sicurezza per i dipendenti e di migliorare i flussi delle merci. I magazzini automatici per barre funzionano con programmi informatici integrabili con i diversi computer dell'impresa, così da gestire tutte le funzioni. Lo stoccaggio automatizzato riduce costi ed errori, per questo si tratta di un netto miglioramento del lavoro.

I magazzini automatici per lamiere

Molto simili ai magazzini automatici verticali per barre sono i sistemi adottati per stoccare i pacchi di lamiere. Si adopera un elevatore azionato da un motoriduttore a catene e il pacco raggiunge rapidamente qualsiasi punto della struttura in cui si voglia posizionare. I magazzini automatici verticali per lamiere aiutano a migliorare i flussi del materiale e a ottimizzare gli spazi a terra. I programmi informatici per la gestione si usano facilmente e si integrano bene con i sistemi operativi dell'impresa. I magazzini automatici per lamiera vengono predisposti in base al materiale da stoccare, differenziando gli scaffali per le più svariate confezioni e misure della merce. I magazzini automatici per lamiere prevedono software di ultima generazione che includono differenti funzionalità, così da monitorare e registrare tutte le informazioni necessarie al flusso dei prodotti. I magazzini automatici per tubi richiedono le stesse caratteristiche, adeguate per le misure del materiale da stoccare.

I magazzini automatici con traslo elevatori

Ogni azienda richiede una soluzione personalizzata e per questo gli impianti serviti da traslo elevatori sono calibrati sulle esigenze specifiche e vengono dotati di una gestione informatizzata di tutti gli articoli in entrata e uscita. Sono disponibili strutture a una colonna o a due colonne con un movimento laterale, la cui profondità può essere singola o doppia.

Non ci sono limiti alle dimensioni e al peso, ma in ogni caso i magazzini automatici traslo elevatori portano alcuni vantaggi:

• rapidità nelle operazioni di stoccaggio e prelievo;
• aumento della sicurezza degli addetti;
• riduzione del personale addetto;
• gestione attraverso un apposito software.

Ai traslo elevatori possono essere aggiunti i carriponte, utilizzati per i carichi lunghi, posizionati nel corridoio centrale e comandati da un computer. Ciò consente di eliminare i rischi e di poter utilizzare ogni singolo spazio nel modo migliore. Nel caso in cui si abbia la necessità di stoccare contenitori, cartoni e vassoi si può optare per i traslo elevatori per i piccoli carichi. Il vantaggio riguarda soprattutto la velocità operativa, proprio grazie al magazzino informatizzato che consente l'automazione comandata dal programma sul computer.

I magazzini automatici per alluminio

I prodotti lunghi richiedono uno spazio per lo stoccaggio abbastanza ampio ed è per questo che si devono sviluppare impianti in altezza o in lunghezza. Un esempio sono i magazzini automatici per alluminio, le cui strutture si compongono di spalle verticali collegate tramite profili continui intervallati da mensole per supportare il vassoio su cui vengono poggiate le barre. L'automazione dei magazzini automatici per profili avviene per mezzo di un carrello utilizzato per prendere e trasportare i vassoi. Tali spazi vanno bene anche per i magazzini automatici per tubi, proprio per la tipica forma del materiale. Strutture similari vengono adoperate per i magazzini automatici per stampi e per i magazzini automatici per pannelli.

I convogliatori

Un sistema di trasporto flessibile che evita di occupare lo spazio a terra è molto utile per stoccare un numero maggiore di articoli e di arrivare in ogni punto del locale o nelle diverse stanze adiacenti tra loro. Questo tipo di impianti serve a realizzare i magazzini automatizzati per capi appesi, dedicati solitamente a lavanderie, tintorie e simili. Si possono infatti appendere capi di ogni tipo.

I magazzini automatici autoportanti

Gli impianti con scaffalatura asservita da sistemi automatizzati per la movimentazione dei materiali sono pensati per costituire i magazzini automatici autoportanti. Nella loro realizzazione si inseriscono pareti di tamponamento e coperture, a protezione degli apparati stessi, così da realizzare un edificio. Si ha l'opportunità di creare un magazzino rapidamente e resistente per stoccare qualsiasi tipo di merce.

I magazzini automatici a cassetti

I prodotti semilavorati vengono solitamente stoccati in magazzini automatici a cassetti perché servono a ottimizzare lo spazio al suolo, sviluppandosi in verticale. Il picking automatico degli articoli si basa sul concetto di merce all'uomo e la modularità permette di calibrare l'altezza delle scaffalature a seconda dello spazio e delle necessità gestionali. Grazie a software innovativi si possono avere diverse funzionalità, a partire dal monitoraggio dei flussi e della registrazione di informazioni in tempo reale sulle disponibilità di magazzino.

I magazzini automatici per minuterie

Lo stoccaggio di oggetti di piccola dimensione e soprattutto di pezzi presenti con un ampia varietà di modelli, di cui ciascuno in quantità limitata, trova spazio nei magazzini automatici per minuterie. Consentono una movimentazione elevata e la massima precisione nella gestione del deposito e del prelievo degli articoli. La rapidità delle operazioni e l'accesso diretto ai singoli prodotti, con l'ottimizzazione dello spazio sono i punti di forza. Va bene per le imprese che producono gadget, accessori e piccoli materiali da ferramenta. La sistemazione del magazzino viene personalizzata a seconda delle dimensioni degli oggetti.

I magazzini automatici orizzontali

Le strutture vengono concepite in lunghezza, non in altezza, consentendo un processo di gestione delle merci diretto e facilitato. I magazzini automatici orizzontali sono indicati per i negozi molto grandi o le imprese che producono oggettistica. Se si preleva per gruppi di articoli si possono ottimizzare i tempi, riducendo quelli solitamente impiegati dal personale per il picking dagli scaffali. I magazzini automatici per l’elettronica seguono gli stessi principi per poter accedere velocemente ai diversi componenti.